Come Scegliere Il Tender: Guida All’Acquisto

Perché dovresti scegliere un tender? Perché cambia il tuo modo di vivere la barca!

Il tender è un gommone di dimensioni contenute che può essere utilizzato per spostarsi rapidamente dalla barca principale alla riva, quindi come un’imbarcazione d’appoggio, ma anche come mezzo di trasporto nel caso di una gita fuori porta, ad esempio in camper.

È a tutti gli effetti un gommone “di servizio” che ti risparmierà diverso stress: è più facile trovare posteggio nei porti, più agile nei movimenti e ti permette di vivere le tue esperienze in mare o al lago da nuovi punti di vista, dove non potresti arrivare con la tua barca principale. In poche parole è una scelta non indispensabile, ma quasi!

Come scegliere il miglior gommone tender per le tue esigenze? Dalle tipologie, al budget, dalle dimensioni ai materiali: noi di Company Marine abbiamo preparato questa veloce guida che ti aiuterà a fare la scelta giusta!

tender ideale per barca a vela

Quale tipologia di tender scegliere?

I cosiddetti battelli di servizio, come già saprai, sono di diverse tipologie. Per semplificare li dividiamo in 2 grandi gruppi: i tender “salvaspazio”, ossia quelli avvolgibili, e i tender rigidi. Tra i 2, la vera differenza non è costituita dai tubolari quanto più dalla chiglia e dal pagliolato. Vediamo insieme i dettagli e le sottocategorie tra cui puoi scegliere.

Tender avvolgibili e/o gonfiabili

Come abbiamo già detto il vantaggio principale di questa tipologia di tender è la possibilità di smontare più o meno facilmente tutte le sue parti che possono essere conservate in meno spazio rispetto a un tender rigido.

A loro volta gli avvolgibili si dividono in:

  • Tender con pagliolato gonfiabile – oltre ai tubolari, anche la parte inferiore è gonfiabile (ad alta pressione), questo li rende più leggeri e pratici assicurando allo stesso tempo stabilità al calpestio. Da sgonfi sono facili da riporre in garage ma anche in un bagagliaio capiente. Ribadiamo che la stabilità è simile a quella di un gommoncino con fondo in alluminio (di cui parleremo in seguito), l’unico “difetto” di questa tipologia, se così si può definire, è il tempo richiesto per il gonfiaggio che comunque non è eccessivo. Un esempio concreto di questo modello di tender gonfiabile è lo Zodiac Cadet Aero, disponibile in varie lunghezze.
  • Tender con pagliolato a listelli o con pagliolato “a steccato” – solitamente di piccole dimensioni questi gommoncini hanno il vantaggio di essere montati e smontati con rapidità. Facili da manovrare e stabili durante l’utilizzo, i tender con pagliolato a stecche sono privi di chiglia e quindi non consentono di raggiungere velocità elevate, sono ideali per brevi escursioni e spostamenti rapidi tra la barca principale e la costa. Oltre alla velocità di montaggio, questa tipologia di tender è sicuramente tra le più economiche. Zodiac, marchio di cui siamo rivenditori ufficiali, tra i vari prodotti in gamma presenta questa tipologia di tender denominata Cadet Roll Up.
  • Tender con pagliolato in listelli di alluminio – questa tipologia di tender riassume i vantaggi delle precedenti, ma hanno il plus di poter essere dotati di una chiglia che permette di raggiungere delle prestazioni molto simili a un gommone con chiglia rigida. A vantaggi come stabilità, flessibilità e performance si contrappongono il peso e l’ingombro superiori che li rendono ideali per imbarcazioni di medie e grandi dimensioni ma non per piccole barche. I tender Cadet Alu di Zodiac presentano queste caratteristiche, offrendo comfort e sicurezza durante il loro utilizzo. Disponibili in varie dimensioni da 2.70 a 3.50 Mt.

Se cerchi un’imbarcazione secondaria leggera, facile da montare e smontare, relativamente stabile ma con performance medie e a un prezzo vantaggioso, i tender avvolgibili sono la scelta giusta.

Tender con chiglia rigida

tender chiglia rigidaSi tratta in questo caso di veri e propri gommoni che non sono pensati per essere “smontati”: sono delle imbarcazioni a tutti gli effetti che garantiscono performance sopra la media e comfort di utilizzo grazie alla chiglia rigida.

In realtà è più corretto parlare di gommoni semirigidi. Per questo sono la soluzione preferita da chi possiede yacht o barche a vela di dimensioni considerevoli. Nei tender semirigidi possiamo trovare una carena in poliestere, più economica, o in alluminio, più resistente. Zodiac presenta 2 versioni di tender con chiglia rigida in alluminio: La gamma ALU LIGHT e la stessa versione dotata di un gavone a prua ottimo per lo stivaggio (denominata ALU DL).

Scegliere il tender migliore: guida ai materiali

Oltre al materiale del pagliolo, come abbiamo potuto vedere nel capitolo precedente, anche quello dei tubolari riveste un ruolo importante nella scelta del miglior tender.

Il ventaglio di possibilità non è molto ampio, ma d’altra parte rende la scelta più semplice! I tubolari sono realizzati in neoprene (hypalon) o PVC. In passato il neoprene aveva il vantaggio di resistere maggiormente agli effetti dei raggi UV e agli eventuali urti con scogli e fondali. Grazie all’evoluzione del PVC e delle tecniche di realizzazione dello stesso queste differenze si sono appianate, ma il vantaggio principale del PVC resta il prezzo competitivo. Il neoprene, tuttavia, potrebbe essere scelto in caso di navigazione in acque molto calde.
Tutti i gommoni Zodiac hanno tubolari in PVC Strongan, un particolare materiale frutto di anni di ricerca resistente a tagli ed abrasioni, facilmente riparabile in caso di forature e quindi ideale in campo nautico e per applicazioni militari.

Gommoni tender: che dimensione scegliere?

Tutto dipende dalle tue esigenze e dal tipo di utilizzo che intendi fare del tuo tender. Dovrai trovare il giusto compromesso tra lo spazio disponibile sul tender e quello che lo stesso occuperà sull’imbarcazione principale.

Se pensi che scegliere un tender biposto sia la soluzione ideale, ti consigliamo di valutare anche altri aspetti oltre la facilità dello stoccaggio: considera che potresti avere bisogno di trasportare più di 2 persone e che potresti avere la necessità di caricare o scaricare materiale dall’imbarcazione principale. Un tender da 3 o 4 metri potrebbe quindi essere la soluzione di compromesso più plausibile.

Contrariamente a quanto potresti pensare, un tender di dimensioni ridotte è più difficile da manovrare e controllare, meno stabile e più lento rispetto a uno di medie dimensioni. In più non potrai montare un motore fuoribordo potente che ti permetta di fare escursioni. Il tender diventerà un mero mezzo di trasporto secondario con l’unica finalità di trasporto da e per la terraferma.

Prima di scegliere un modello di piccole dimensioni, quindi, considera tutte le possibilità di utilizzo che ne vorrai fare.
gommone tender zodiac aero (2)

Motore per il tender: quale acquistare?

Anche i gommoni possono essere accessoriati con soluzioni differenti: dai gonfiatori ai kit di riparazione, dai teli di copertura ai remi e alle panchette. Ma c’è un aspetto che richiede più consapevolezza di tutti: la scelta del motore fuoribordo!

La caratteristica che regolerà la tua scelta è ovviamente il peso del tender: come abbiamo detto nel “capitolo” precedente, più il tender è piccolo e leggero meno potente potrà essere il motore. Inoltre, un motore troppo pesante renderà più difficoltosa la messa in acqua e il montaggio del tender stesso. In caso di dubbio non esitare a contattarci per un consiglio, noi di CompanyMarine siamo rivenditori ufficiali Yamaha Marine.

Le scelte più gettonate sono dei motori leggeri che sviluppano dai 2 ai 4 cavalli, maneggevoli con un peso complessivo di 3 o 4 chilogrammi che permettono di raggiungere velocità più che accettabili. Con un motore da 3,5 cavalli, ad esempio, si raggiungono facilmente gli 8 nodi di velocità.

Anche nel mondo della nautica si stanno facendo largo i motori elettrici che, pur non avendo bisogno di manutenzioni particolari (almeno a detta delle case di produzione), non riescono ancora a raggiungere le stesse performance dei motori tradizionali in termini di autonomia e costi.

tender per subacquei bombole zodiac

Tender usato: sì o no?

In questo caso la risposta corretta non esiste.

Se cerchi un tender economico, l’usato può essere una possibilità, a patto che tu possa avere informazioni circa la manutenzione effettuata e il tipo di utilizzo che ne ha fatto il proprietario. Nel caso non disponessi di questa informazioni dal venditore, meglio aspettare la prossima occasione od orientarsi verso tender nuovi.

Il consiglio che possiamo darti, se stai valutando di acquistare un tender usato, è di recarti di persona a valutarne lo stato: le foto possono non mostrare i piccoli dettagli, ma dal vivo sarà impossibile mascherare difetti, usura o imperfezioni.

In CompanyMarine diamo la possibilità ai nostri clienti di rientrare barche e gommoni nel caso acquistino una nuova imbarcazione, ma ci riserviamo di valutare prima lo stato dell’usato per garantire a chi lo sceglierà in futuro di avere un tender o una barca perfettamente funzionante senza brutte sorprese.

Tender usato o nuovo? Noi di CompanyMarine siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno e guidarti nella scelta più giusta per te: contattaci senza impegno e chiedi un consiglio per vivere i tuoi prossimi momenti in acqua dolce o salata senza pensieri!

OPEN NIGHT Company Marine!
Ogni giovedì estendiamo l’orario di apertura fino alle 21.30.
Contattaci e fissa un appuntamento.